Agenzia per lo sviluppo del territorio imerese

APQ per la zona industriale di Termini Imerese: domani alle ore 10,30 la firma

Domani presso la Presidenza della Regione Siciliana, alla presenza dell’on. Raffaele Lombardo, verrà firmato l’APQ per la zona industriale di Termini Imerese, che prevede opere infrastrutturali per 150 milioni di euro a sostegno delle nuove iniziative imprenditoriali per il dopo-FIAT.

I soggetti coinvolti sono: la Regione Siciliana, il Comune di Termini Imerese, la Provincia di Palermo, l’ANAS s.p.a. R.F.I.; l’Autorità Portuale di Palermo, la società Interporti Siciliana e il Consorzio ASI di Palermo e ancora il Consorzio Imera Sviluppo 2010 e la SO.SVI.MA. s.p.a., questi due ultimi soggetti pubblici faranno da supporto al Comune nell’azione di raccordo tra i soggetti interessati facenti parte del comprensorio, ma non potranno produrre proposte progettuali.

A tal riguardo il Sindaco di Termini, Totò Burrafato, ha dichiarato: “E’ stato delineato il percorso che ci porterà alla stipula dell’intesa istituzionale che prevede una serie di interventi infrastrutturali per il polo industriale di Termini Imerese. Siamo dinanzi ad un altro importante cambio di passo del Governo Lombardo rispetto al passato che prevede la realizzazione di importanti lavori infrastrutturali necessari al rilancio del polo industriale di Termini Imerese. Opere importanti che servono davvero allo sviluppo del nostro territorio”

IERI L’APPROVAZIONE ALL’ARS DELLA LEGGE PER TERMINI IMERESE

L’Assemblea regionale siciliana, proprio ieri ha approvato il disegno di legge per il rilancio dell’area industriale di Termini Imerese, dove si trova anche lo stabilimento della Fiat al centro di trattative tra la Dr Motor dell’imprenditore Di Risio interessato alla fabbrica e i sindacati dei metalmeccanici.

Il ddl prevede finanziamenti per 350 milioni di euro: 100 milioni per gli aiuti alle aziende, altri 100 che saranno versati dalle imprese e 150 milioni per le infrastrutture finanziati con i Fondi Fas.  Leggi articolo

FacebookGoogle+LinkedInBlogger PostGoogle GmailDiggInstapaperOknotizieWordPressCondividi
Tagged as: , , , ,