Agenzia per lo sviluppo del territorio imerese

Convention dei Giovani Amministratori Madoniti: sabato l’ingresso dei 6 Comuni Imeresi

Due sessioni di lavoro, decine di partner, centinaia di amministratori invitati, un nuovo sodalizio in arrivo. Questo e altro nella giornata interamente dedicata ai giovani amministratori madoniti che accoglieranno i colleghi imeresi nel proprio gruppo, allargando a 28 il numero dei Comuni coinvolti in questo sistema all’interno della Città a Rete “Madonie-Termini”.

Sabato 29 ottobre 2011, a partire dalle ore 9,30, i giovani amministratori madoniti si incontreranno a Gangi per la 2^ convention associativa. Un momento molto significativo visto che quest’anno i rappresentanti under 39 dei 22 Comuni delle basse e alte Madonie saluteranno l’ingresso dei colleghi imeresi.

Dopo i saluti dei rappresentanti delle istituzioni – dal sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello, all’assessore regionale alle autonomie locali, Caterina Chinnici, al presidente della Provincia, Giovanni Avanti, e al commissario straordinario dell’Ente Parco delle Madonie, Angelo Pizzuto – sarà Roberto Domina, presidente dell’associazione giovani amministratori madoniti, a introdurre i lavori sull’importanza di un modo diverso di governare il territorio.
Il programma dei lavori prevede due sessioni abbastanza intense e dedicate, soprattutto, ai nuovi scenari e alle nuove prospettive governative. Argomento che sarà discusso dal presidente del consorzio Imera, Angelo Cascino, ma anche dal presidente della So.Svi.Ma, Alessandro Ficile.

Nel corso della prima sessione diverse saranno le testimonianze da parte dei rappresentanti dei forum e delle consulte giovanili sulle esperienze amministrative.

Nella sessione conclusiva dei lavori, poi, da non perdere la tavola rotonda che, coordinata dal giornalista della Rai Lidia Tilotta, affronterà il tema della “innovazione: tra il dire e il fare”.

Al termine di questa seconda convention – nel corso della quale il prefetto di Palermo,Umberto Postiglione, riceverà le mozioni che impegnano i Comuni a costituirsi parte civile nei processi per mafia – il concerto di Mario Incudine, con “I passi di dumani”, sarà un momento di riflessione artistica per tutti i partecipanti tra i quali, oltre gli amministratori comunali e provinciali della Sicilia, anche parlamentari nazionali ed europei eletti nell’isola e, ovviamente, i deputati regionali.

Nel frattempo, i giovani colleghi dell’Imerese si sono incontrati a Cerda lo scorso 19 ottobre per convenire su un documento politico comune, che dia un indirizzo strategico ai lavori assembleari di sabato. Inoltre, la Presidenza di Imera Sviluppo ha presentato il portale Guardo al Futuro, che mette in rete i giovani amministratori imeresi e crea i presupposti per una corretta informazione sulle attività svolte sul territorio, i bandi e i progetti in essere.

FacebookGoogle+LinkedInBlogger PostGoogle GmailDiggInstapaperOknotizieWordPressCondividi